il ventilatore è meglio del condizionatore

2017 – Come risparmiare elettricità in estate –

pubblicato in: Risparmiare | 0

Alti e bassi nel prezzo della bolletta degli italiani

Come tutti gli anni l’estate alza i prezzi dell’elettricità e l’inverno quelli del gas. Questo accade perchè la domanda sale vertiginosamente rispetto all’offerta.

Per riscaldare e condizionare gli ambienti nei periodi più freddi e più caldi occorre ovviamente più energia. Quest’anno avremo nuovamente un’estate torrida nella penisola, che porterà il consumo elettrico ad altissimi livelli.il condizionatore consuma tanto

Come risparmiare?

Come al solito siamo lieti di consigliare i nostri clienti e i loro amici con delle semplici strategie di risparmio senza rinunciare a grandi comfort.

I punti su cui vogliamo concentrarci sono:

  • doccia
  • ventilatore
  • condizionatore

Partiamo quindi dicendo che in estate la doccia può essere fatta a temperature minori. Per scongiurare ogni eventualità di acqua bollente, basterà abbassare la temperatura dalla caldaia. Questo ridurrà la bolletta del gas, che è sempre un buon modo per risparmiare.

Una doccia fredda è sicuramente un bel momento di fresco relax, ma attiva la circolazione e fa patire di più il caldo una volta usciti.

In questo caso consigliamo una doccia fredda o fresca, che si conclude con 15-30 secondi di acqua calda: provare per credere.

Il punto più dolente della bolletta però è quello che riguarda il consumo del condizionatore. In questo articolo consigliamo l’utilizzo del ventilatore a soffitto, che riduce i consumi elettrici del 85-90%, ma in un’estate così calda potrebbe non bastare per avere del meritato sollievo.

usare un ventilatore a soffitto

 

Spesso le bollette vertiginose sono dovute non tanto al condizionatore quanto al suo improprio utilizzo. Ci fa abituare alla temperatura, e si nota il fresco solo da una stanza calda ad una condizionata. Inoltre spesso aumenta l’umidità, la quale enfatizza la sensazione di caldo già pochi minuti dopo averlo spento, e ci spinge a riaccenderlo.

La soluzione

Vuoi risparmiare il 75% della bolletta elettrica? Usa condizionatore e ventilatore insieme, e se ne hai la disponibilità, un deumidificatore.

  • Deumidificando diminuisci la temperatura percepita
  • Usando il condizionatore diminuisci la temperatura reale della stanza
  • Con il ventilatore aumenti il fresco percepito e diminuisci ancora l’umidità sulla pelle

ventilatore e condizionatore insieme aumentano il fresco

Il primo e il secondo sono da usare in contemporanea e il meno possibile, perchè consumano molto. Con un termometro sarai in grado di capire quando la stanza è abbastanza fresca.

Il ventilatore invece è la risorsa definitiva per tutto il resto del tempo, perchè consuma pochissimo. L’aria ventilata sulla pelle riduce ancora l’umidità percepita, ed essendo già condizionata aumenterà esponenzialmente l’effetto rinfrescante.

In questo modo si potrà accendere il carissimo condizionatore per un’abbondante mezz’ora solo 2 o 3 volte al giorno, lasciando il resto del lavoro all’economico ventilatore.

Lascia una risposta