nzeb cellula ecosostenibile da milano

Cosa sono gli NZEB? Vediamone alcuni

pubblicato in: Energie Rinnovabili, Risparmiare | 0

NZEB: Edificio a Energia Quasi Zero

Certo il nome NZEB deriva dall’acronimo inglese di Edificio a Energia Quasi Zero (Nearly Zero Energy Building), ma esistono prototipi anche italiani. Il vantaggio di queste costruzioni è che ovviamente hanno un bassissimo impatto ambientale, quindi costi di gestione energetica vicini allo zero, e quindi sono molto più facili da assorbire con un mutuo.

Ovviamente ciascuno NZEB ha delle particolarità che lo rendono interessante.

Solitamente sono alimentati da fonti rinnovabili, ma allo stesso tempo devono essere collegati alla rete elettrica per evenienza. La corretta integrazione alle reti è parte integrante degli NZEB, che a fine anno ottengono una differenza tra energia in ingresso e in uscita pari a zero.

Gli NZEB (Nearly Zero Energy Building) sono un fattore essenziale del nostro sviluppo come specie su questo pianeta, perchè permetteranno di consumare sempre meno, o meglio di sprecare sempre meno. Infatti ogni elettrone di energia che si potrebbe risparmiare è sprecato, perchè o inquina o è costato in altri termini, e l’energia che utilizziamo è la vera fonte di ricchezza dell’umanità.

Vediamo quindi alcuni esempi dal mondo per poi giungere a quelli italiani:

Edmonton: NZEB Canada

nzeb canada 1

Alto 3 piani e con una superficie di oltre 220 mq, ha delle grandi finestre rivolte verso sud che raccolgono il sole durante il giorno per scaldare l’ambiente, e trattengono il calore grazie a dei vetri a triplo strato.

Questo edificio infatti non ha caldaia, è completamente passivo e sfrutta un pavimento in cemento che la sera restituisce il calore accumulato dal suolo durante il giorno.

Ha ovviamente anche dei pannelli solari per soddisfare ogni richiesta energetica, anch’essi rivolti verso sud e sufficienti a superare i bisogni dello NZEB.

BedZEB: Beddington NZEB in Inghilterra

bedzeb nzeb inghilterra

Il nome è intrigante (città dei letti) e infatti il BedZEB è un gigantesco edificio con 777 mq di pannelli solari sul tetto che servono 82 abitazioni. Questo complesso è stato costruito in poco più di due anni a partire dal 2000, quindi è decisamente un precursore del suo settore.

Heliotrope: NZEB Germania

heliotrope nzeb germania

Questo edificio cilindrico a tre piani sfrutta la rotazione per assorbire il più (o meno) possibile di energia solare durante il giorno. Se d’inverno infatti è illuminato dalla mattina alla sera, d’inverno gira le stanze utilizzate dalla parte opposta e scherma i raggi in arrivo nelle stanze di dietro.

L’enorme pannello solare sul tetto, anch’esso rotante, è in grado di produrre più energia di quella che serve alla casa, mentre il condizionamento dell’aria è soddisfatto da una pompa di calore che consuma ovviamente molto poco vista la struttura intelligente dell’edificio.

ZCB: NZEB Hong Kong

photo_quick_wins_7_large

Zero Carbon Building è il primo NZEB di Hong Kong, e con un’area di 14.700 mq è forse il più grande NZEB mai costruito.

La struttura è stata progettata per ridurre il consumo energetico, utilizza diverse tecnologie per avere una migliore efficienza, e infine produce grandi quantità di energia con una superficie di oltre 10.000 mq di pannelli fotovoltaici.

K19B: NZEB Milano

k19b nzeb milano

Questa bellissima costruzione tutta italiana ha soluzioni tecnologiche per diminuire il consumo di energia. Prima tra tutte l’isolamento termico, ottenuto grazie ad un involucro molto isolante. Successivamente va menzionato l’impianto geotermico per la produzione del riscaldamento e del raffrescamento.

Campus Bocconi: NZEB Milano

bocconi nzeb milano

Ancora in costruzione, il nuovo campus della Bocconi prevede un’alta efficienza e un grande appeal sulla città. Diventerà infatti un polo multifunzionale con centro sportivo e piscina aperto a tutti, residenza per gli studenti, e un parco di 17.500 mq che sarà un vero polmone per la città.

Sfrutterà inoltre pannelli fotovoltaici per l’energia, sistemi di ventilazione e illuminazione naturale, un sistema di riciclaggio dell’acqua piovana e muri isolanti semitrasparenti.

A quanto pare potrebbe anche avere un tetto verde sulla sua estremità, che lo renderebbe incredibilmente bello anche da un’elicottero.

Cellula: NZEB modulare da Milano

nzeb cellula politecnico di torino

Per la realizzazione di Cellula vengono impiegati materiali eco-compatibili di altissima qualità, uniti ad impianti ad alto rendimento e basso consumo. Il tutto è inserito nel sistema costruttivo che garantisce un notevole abbattimento delle emissioni di CO2 nell’ atmosfera e rendono questa abitazione modulare energicamente molto efficiente.

Uno dei vantaggi proposti da Cellula non è solo il basso impatto ambientale e i consumi approssimabili allo ZERO. In questo NZEB respirerete aria davvero pulita, e godrete di un isolamento termico sia d’estate che in inverno.

L’isolamento acustico è un altro fattore molto utile nella vita quotidiana, insieme alla protezione dalle emissioni elettromagnetiche, dalle radiofrequenze e dai da gas Radon. Un’abitazione, ma anche un ufficio, completamente incontaminati e in cui coltivare la propria vita e quella della propria famiglia in totale salute e qualità.

 

Ma il suo vantaggio principale rispetto agli altri è quello di essere modulare, cioè componibile per unità più piccole o più grandi, adattabili ad ogni esigenza.

Lascia una risposta