energia pulita e progressi energetici in scozia

Dal 2032 La Scozia Dirà Stop Alle Auto a Combustione

pubblicato in: Energie Rinnovabili | 0

Petrolio Contro Elettrico: La Scozia ha Deciso di Appoggiare il Rinnovabile

La Scozia è un paese ambizioso e cosciente dei problemi legati all’inquinamento. Il governo è perciò consapevole di dover effettuare un cambio di rotta sul versante energetico.

A questo proposito, il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon si è espresso così:

“Il nostro obiettivo è questo: eliminare gradualmente automobili e van a combustibili fossili entro il 2032”

Questo traguardo è stato fissato in relazione al programma legislativo 2017-2018, dove il tema del rinnovabile possiede un’importante rilevanza.

Piano d’Azione 

Primo punto tra tutti sarà quello di massimizzare la produzione di veicoli elettrici e incentivare gli abitanti ad acquistarli durante i prossimi anni.

Sarà anche prevista l’eliminazione delle automobili ibride: il territorio dovrà essere dominato dalle batterie.

Nel programma legislativo sono stati programmati ulteriori provvedimenti:

  • creazione di nuove Low Emissions Zone (LEZ) entro il 2020: si tratta di una porzione di città nella quale verrà limitata la circolazione di veicoli a combustione
  • sviluppo di una massiccia ed efficiente rete di ricarica a livello nazionale
  • elettrificazione della A9, la principale autostrada del paese, attraverso la costruzione di punti di ricarica per i veicoli
  • ridurre gli sprechi e migliorare il riciclaggio dei materiali
  • proteggere la flora e la fauna del territorio, tentando anche di restituire alla foresta centinaia di ettari 

Dunque gli obiettivi da portare avanti sono molti e impegnativi. In particolare sarà complesso realizzare l’abolizione  dei combustibili fossili su strada entro il 2032.

scozia vieta benzina e diesel nel 2032

La Scozia sarà il primo paese europeo a eliminare diesel e benzina dal territorio, se riuscirà a rispettare la propria scadenza. Ha infatti anticipato di ben 8 anni il suo vicino oltre il vallo di Adriano.

L’intento dell’Inghilterra è quello di bloccare la vendita di mezzi a combustione nel 2040, mentre il 2050 sarà l’anno in cui verrà resa illegale la loro circolazione. 

A primo impatto possono apparire come date molto lontane dal presente. In realtà l’impegno in questione è titanico, considerando anche che Londra è stata una tra le prime città al mondo a sperimentare il trasporto su ruote, a fine ‘800.

Se questi progetti dovessero realmente avere successo, si potrà assistere a una svolta epocale nel campo delle energie rinnovabili, con tutti i benefici che potranno portare

 

 

Lascia una risposta