energia solare dall'africa all'europa

Energia Rinnovabile dall’Africa all’Europa: è Possibile?

pubblicato in: Energie Rinnovabili | 0

L’Inghilterra punta a soddisfare parte della richiesta energetica europea

Il deserto, tanto ostile a quasi ogni forma di vita, in futuro potrà essere sfruttato per un altro scopo: la produzione di energia sostenibile. Non quella eolica, chiaramente, bensì quella solare. La riserva è infinita e il territorio presenta un alto potenziale energetico a livello mondiale

Sono già sorti alcuni progetti energetici in questo ambiente e ora l’Inghilterra è decisa a svilupparne un altro, più potente di ogni altro.

Si tratta di TuNur, un’idea nata da Nur Energie, una delle aziende leader nel settore del rinnovabile. La loro attenzione si è rivolta al deserto tunisino e a tutto il suo potenziale green per poter soddisfare il fabbisogno di milioni di persone.

Non si tratterà, però, di una produzione relegata nel territorio africano: darà vita a un progetto intercontinentale con l’Europa.

Come, Dove e Quanto

Il primo passo da compiere sarà quello di concretizzare il progetto di un’immensa centrale a energia fotovoltaica. Locata nel governatorato di Kelibi, occuperà circa 10.000 ettari (cioè 100 milioni di m2) e disporrà di una potenza di 2 GW.

La struttura disporrà di una torre solare. Una vasta distesa di specchi, tutti orientati verso una torre al centro, riscalderanno un liquido composto di acqua e sale. Evaporando alimenterà una turbina che raccoglierà l’energia trasformandola in elettricità.

torre solare tunisia

Terminato l’enorme impianto di produzione, bisognerà sviluppare il collegamento Africa – Europa, lungo all’incirca 450 km. Il cavo dovrà trasportare l’energia prodotta attraversando il Mediterraneo fino a toccare le coste italiane. A quel punto l’elettricità verrà distribuita ai vari paesi europei grazie alle griglie già presenti.

Se la realizzazione dovesse andare a buon fine, le stime energetiche saranno promettenti. Si calcola che potranno essere prodotti 9.400 GWh all’anno, totalmente rinnovabili e a impatto zero.

Questa cifra sarà in grado di fornire elettricità pulita a 5 milioni di abitazioni nel continente europeo.

Il CEO di Nur Energie, Kevin Sara, ha dichiarato che non si tratta solamente di un’ambizione, ma di un impegno. Sara spiega che sono stati presi degli accorti tra la società e il ministero tunisino dell’energia, depositando la cifra iniziale per il via dei lavori.

Se cosi fosse, il centro potrebbe essere operativo entro il 2020, per poi essere ulteriormente incrementato nei successivi anni, a beneficio di tutti noi.

Lascia una risposta