t3 scelgozero 2017 sharm el sheik

Resoconto del T3 2017: grandi emozioni

pubblicato in: Formazione | 0

Concluso un Magnifico T3. Il Primo del 2017

Siamo partiti il 29 gennaio da Milano Malpensa. La curiosità era palpabile e non vedevamo l’ora di arrivare.

Una volta arrivati al resort – e che resort – siamo subito andati nella sala riservata al corso, dove l’eco si disperdeva nella sua grandezza.

Dopo una rapida introduzione siamo usciti per la prima escursione, e chi non aveva ancora idea di che cosa fosse il T3 ne ha avuto un intenso assaggio.

Deserto, quad, polvere e motori.

In quanti sono mai stati in un luogo così desolato da potersi sentire piccoli e importanti allo stesso tempo?

Ma non si fa in tempo a riprendersi da questa esperienza che la sera iniziano le attività di gruppo: beach volley notturno, le ZERIADI divisi per squadre e la caccia al tesoro con domande sull’attività!

Divertimento ed energia illimitati per una giornata ricca di significati, ancor prima di essere andati a dormire.

I 5 giorni successivi sono sempre iniziati con il risveglio muscolare: un attività mattutina che termina con un tuffo in piscina e che attiva il cervello come solo una buona colazione può fare.

Grazie ad entrambi la carica necessaria è addirittura in eccesso, ma questo lo scoprirete solo venendo.

Dopo di che si susseguono le sessioni formative: intense, interessanti e ricche di valore.

Il livello è talmente alto che sono tenute direttamente dai due fondatori Cristiano Bilucaglia e Fabio Spallanzani, insieme al nostro formatore d’eccellenza Simone Sistici: il numero uno nel suo settore.

Queste sessioni ampliano l’apertura mentale, aumentano le conoscenze e fungono anche da lezioni esperienziali in grado di cambiare in meglio il nostro modo di pensare.

Come sempre ZERO investe nella formazione di alta qualità, perché non ha dubbi che la crescita sia un percorso senza fine. Lo stesso gruppo dei coach ha un “corso nel corso” tenuto da Sistici, che segna grandi step nella crescita professionale di chi ha una sedia per partecipare.

Ma oltre alle sessioni formative, le avventure non mancano.

Oltre al giro in quad nel deserto, si assiste ad un’uscita nel parco naturale Ras Mohamed, che spazia dalle immersioni di snorkeling al pranzo tipico in una tenda beduina.

Abbiamo visto Namabay – il quartiere del centro con negozi, bar e pub sulla strada principale – e la nuova moschea di Sharm El Sheik, la cui bellezza è davvero mozzafiato.

Tra le attività in team una delle più divertenti è stata forse quella del teatro, in cui ogni gruppo ha sfoggiato la sua creatività e irriverenza di fronte agli altri. In questo T3 dobbiamo dire che ci hanno fatto davvero sbellicare!

E per chi fosse un amante del cibo, abbiamo anche la cena di gala. Con una base di pesce fresco, vino e divertimento, come il resto, è tutto parte di un set di emozioni davvero indimenticabili.

Non vediamo l’ora che arrivi il prossimo T3 per goderci ancora una volta l’energia, le attività e la formazione che quest’esperienza riesce ogni volta a regalarci.

A presto!

Lascia una risposta