tesla energia rinnovabile australia

Tesla Vince la Scommessa con l’Australia

pubblicato in: Energie Rinnovabili | 1

Elon Musk aveva scommesso di Risolvere il Problema Energetico dell’Australia in 100 giorni. Ce ne ha messi 60

Tesla ancora una volta riesce a far parlare di sè e delle sue titaniche imprese.

Dopo la sua tanto attesa presentazione del Semi truck e dell’inaspettata Tesla Roadster, ora l’argomento in questione riguarda una batteria.

Descrivendo il progetto come una semplice batteria sarebbe però rendere banale ciò che in realtà di banale non ha nulla. Si tratta infatti del più grande sistema di batterie agli ioni di tutto il mondo con 100MW di potenza.

Una scommessa da 50 milioni di dollari

Lo scorso marzo l’imprenditore aveva lanciato un tweet di sfida come suo solito, dicendo:

“Tesla realizzerà il sistema installato e funzionante in 100 giorni dalla firma del contratto, altrimenti sarà gratuito.

E 100 giorni sono stati. O meglio, 60! Il tempo record per l’impresa titanica nello stato australiano non ha aumentato il suo valore di 50 milioni di dollari.

Lo scopo di questo sistema di accumulo, formato da svariati Powerpacks, è quello di accumulare l’energia prodotta in eccesso dalla rete eolica. Il sistema sarà infatti collegato a un parco eolico formato da 99 turbine in mano alla società francese Neoen, situato nell’Australia Meridionale.

Questo sarà molto utile per i molti cittadini del Sud che negli ultimi tempi hanno spesso sofferto di cali energetici o addirittura blackuot di svariati giorni.

L’impianto dovrà garantire l’elettricità a circa 30.000 famiglie della zona nel momento in cui la richiesta energetica sarà al top.

australia energia rinnovabile tesla

Il processo, riassunto, è quindi molto semplice:

  1. Le turbine eoliche Neoen creano energia pulita, distribuendola agli abitanti
  2. Le Powerpacks conservano l’energia eolica prodotta in eccesso
  3. Infine sempre l’impianto Tesla distribuisce elettricità alle case che ne hanno bisogno

Tutto questo dimiuirà il numero di famiglie a rischio di calo energetico, considerando che questa costruzione è 3 volte più potente dei quasi cento competitors del bando per il progetto.

Il primo ministro australiano Jay Weatherill si congratula con Tesla e allo stesso tempo è fiero del proprio paese con queste parole:

“L’Australia meridionale è ora leader mondiale nelle energie rinnovabili accumulabili”

Un passo alla volta il mondo diventa più pulito, passando dalle batterie domestiche a quelle nazionali.

 

  1. enrico

    tesla non si ferma più! ogni giorno riesce a fare qualcosa di più rispetto al giorno prima. tra qualche anno vedremo le sue macchine ovunque

Lascia una risposta